Gli airdrop di criptovalute sono un ottimo modo per ottenere token e valute digitali gratuite. In questo articolo mostreremo come partecipare in maniera semplice a un airdrop e cosa fare per conseguire le prime cripto gratis!

Cos’è un airdrop di criptovalute?

Iniziamo con il rammentare che un airdrop di criptovalute altro non è che una strategia di marketing in cui un progetto su blockchain decide di regalare token o monete alla comunità che lo sostiene. Lo scopo principale di un airdrop è creare consapevolezza nella community e promuovere l’adozione di una nuova criptovaluta o di un progetto specifico.

Di norma gli airdrop di criptovalute vengono offerti agli utenti che possiedono un’altra criptovaluta, come Bitcoin o Ethereum. Ad esempio, se si posseggono unità di ETH, si può diventare idonei a ricevere token in airdrop da un nuovo progetto costruito sulla blockchain di Ethereum.

Per ottenere le cripto gratis, o i token gratis, la maggior parte degli airdrop richiede il completamento di compiti semplici, come l’adesione a un gruppo Telegram o il seguire un account su Twitter. Alcuni possono richiedere di detenere una certa quantità di token nel proprio wallet, mentre altri sono completamente gratuiti e privi di impegni e di azioni richieste.

Dunque, con queste premesse, ne deriva che gli airdrop possono essere un modo semplice per ottenere token gratuiti senza doverli acquistare sugli exchange. Tuttavia, è importante documentarsi prima di partecipare a un airdrop: molti truffatori hanno usato questo strumento falsi per carpire informazioni personali o rubare fondi!

Quali sono i vantaggi di partecipare un airdrop di criptovalute?

A questo punto del nostro focus dovrebbe essere già chiaro quale sia il beneficio nel partecipare a un airdrop di criptovalute: ottenere monete gratis. Si tratta evidentemente di un aspetto positivo, in quanto consente di aumentare le proprie disponibilità senza dover spendere denaro.

In secondo luogo, però, è bene rammentare come l’airdrop permetta di conoscere un nuovo progetto che altrimenti, probabilmente, gli utenti non avrebbero mai sentito nominare. Questo vantaggio può essere prezioso di per sé, in quanto si potrebbe scoprire di essere interessati al progetto e voler investire di più in futuro.

Infine, gli airdrop possono essere visti anche come un modo per fare marketing per un nuovo progetto. Regalando monete gratuite, l’azienda è in grado di generare interesse e consapevolezza per il proprio progetto, il che potrebbe portare un maggior numero di persone a investire nel progetto al momento del lancio!

Come partecipare a un airdrop di criptovalute?

Per partecipare a un airdrop di criptovalute, è necessario disporre di un portafoglio digitale che supporti la valuta che si desidera ricevere. Ad esempio, se si desidera ricevere Bitcoin, è necessario un wallet Bitcoin. Una volta configurato il vostro portafoglio, sarà sufficiente fornire la propria chiave pubblica o il proprio indirizzo per ricevere i token o la valuta.

Ciò premesso, come abbiamo in parte già evidenziato, la maggior parte degli airdrop richiede l’esecuzione di una qualche azione semplice, come l’iscrizione a una mailing list o il seguire un account di social media. Una volta completata l’azione richiesta, non rimarrà altro che inserire la propria chiave pubblica o il proprio indirizzo in un modulo della pagina web del progetto.

Una volta terminato l’airdrop e distribuita la valuta, questa apparirà nel proprio wallet. A quel punto sarà possibile come qualsiasi altra valuta: scambiarla, spenderla o conservarla nel caso in cui il suo valore salga!

Tipi di airdop di criptovalute

Esistono due tipi di airdop di criptovalute: diretti e indiretti. I lanci diretti avvengono quando un progetto blockchain invia gratuitamente token o monete al proprio portafoglio. Gli airdrop indiretti avvengono quando si guadagnano token partecipando a un progetto, di solito detenendo un’altra criptovaluta.

Il tipo più comune di airdrop è l’airdrop diretto. Con un airdrop diretto, tutto ciò che bisogna fare è avere un wallet compatibile che supporti la ricezione della criptovaluta specifica. Il progetto invierà quindi le monete o i token direttamente al proprio wallet: di solito si viene a conoscenza di questo tipo di lanci seguendo gli account dei social media del progetto o iscrivendosi alla sua newsletter.

Un airdrop indiretto è leggermente diverso. Invece di ricevere direttamente la valuta, la si guadagnerà partecipando al progetto in qualche modo. Ad esempio, per poter beneficiare di un airdrop indiretto è necessario detenere una certa quantità di un’altra criptovaluta. Questi tipi di airdrop sono spesso usati come strumenti di marketing per attirare l’interesse delle persone sia sul progetto che sta regalando la valuta, sia sulla valuta stessa.

Indipendentemente dal tipo di airdrop a cui si partecipa, rinnoviamo l’invito a fare molta attenzione. Molti truffatori creano airdrop falsi nel tentativo di rubare le proprie informazioni private o la propria criptovaluta. È dunque importante partecipare solo a lanci di criptovalute provenienti da progetti che conoscete e di cui vi fidate!

Come trovare airdop di criptovalute

Ci sono diversi modi per trovare nuovi airdop di criptovalute a cui partecipare. Un modo è quello di seguire semplicemente gli account dei social media di diversi progetti già pubblici: la maggior parte dei progetti legittimi annunciano il loro airdrop sulle loro piattaforme di social media, come Twitter o Telegram.

Si possono però anche consultare siti specifici sugli airdop, come Airdrop Alert, che elencano tutti i prossimi airdrop di criptovalute in un’unica pagina. Un’altra opzione è quella di utilizzare i motori di ricerca per far emergere le news sui progetti relativi a un airdrop imminente.

Gli ultimi airdop di criptovalute

Come abbiamo già avuto modo di sottolineare,gli airdrop di criptovalute sono un ottimo modo per ottenere monete gratis. Recentemente, ci sono stati alcuni airdrop che sono stati molto popolari. Ecco alcuni dei più recenti:

  • il primo airdrop recente di criptovalute è stato quello di Bitcoin Cash. Per ricevere l’airdrop, tutto ciò che si doveva fare era detenere una qualsiasi quantità di Bitcoin nel proprio portafoglio personale, il 1° agosto 2017. Quel giorno, l’utenza ha ricevuto una quantità uguale di Bitcoin Cash nel wallet
  • un altro recente airdrop di criptovalute è stato quello di OmiseGO. Per essere idonei a questo airdrop, era sufficiente detenere almeno 0,1 ETH nel proprio portafoglio personale il 7 luglio 2017. Chi possedeva questa quantità di ETHh a ricevuto 0,5 OMG per ogni ETH
  • altro airdrop di criptovalute piuttosto noto è stato quello di Byteball Bytes. Per essere idonei a questo airdrop era sufficiente detenere Bitcoin nel proprio wallet il 25 dicembre 2016 o il 1° gennaio 2017. Chi possedeva BTC in una di queste date ha ricevuto una quantità uguale di Byteball Bytes.

Insomma, proviamo a trarre qualche conclusione:

  • un airdrop di criptovaluta avviene quando un progetto blockchain o una ICO distribuisce gratuitamente token o monete alla comunità cripto
  • gli airdrop vengono solitamente distribuiti per far crescere la comunità del progetto e aumentare la consapevolezza
  • in molti casi, per poter beneficiare di un airdrop è necessario svolgere determinati compiti, come seguire il progetto sui social media o iscriversi alla sua newsletter
  • sebbene la maggior parte degli airdrop richieda di possedere già una certa quantità di criptovaluta, ve ne sono alcuni che daranno token gratuiti solo per il possesso di un’altra valuta
  • assicuratevi di fare le vostre ricerche prima di partecipare a un airdrop!