come comprare polkadot

Negli ultimi mesi sempre più persone hanno iniziato a cercare informazioni su come comprare Polkadot o, meglio, DOT, il suo token proprietario.

Potevamo forse fare a meno di occuparci di quella che è una delle blockchain più innovative del momento?

Naturalmente, no!

Ed è proprio per questo motivo che hai davanti una esclusiva guida su come comprare Polkadot che, in modo chiaro e diretto, ti svelerà:

  • Cos’è Polkadot e cos’è DOT;
  • Dove comprare Polkadot;
  • Come investire su Polkadot senza commissioni;
  • Se conviene o no investire su Polkadot.

Per realizzare questa guida abbiamo cercato di utilizzare un linguaggio semplice e immediato, predisponendo un materiale di pronto utilizzo anche per i neofiti del trading online e delle criptovalute.

Naturalmente, se dovesse esserci qualcosa di poco chiaro o che non dovesse essere di facile comprensione per te, non devi far altro che contattarci e ti forniremo tutti i ragguagli più utili per padroneggiare questo tema e diventare un vero e proprio master!

Prima di cominciare, inoltre, ti consigliamo di fare una piccola operazione che ti tornerà molto utile nella lettura di questa guida.

Vai sul sito ufficiale di eToro (qui) e apri un conto demo: è gratis, senza impegno e non richiede alcun versamento di denaro o comunicazione di dati personali da parte tua.

In cambio, potrai utilizzare la potente piattaforma di trading online dell’operatore, mettendo in pratica tutti gli spunti che nelle prossime righe abbiamo formulato per te e per tutti i lettori che vogliono sapere come comprare Polkadot.

Cominciamo!

Cos’è Polkadot e cos’è DOT

Iniziando dalle basi, possiamo definire Polkadot come una blockchain molto innovativa che, secondo le intenzioni dei suoi creatori, dovrebbe superare alcuni dei punti deboli delle catene di vecchia generazione, ponendosi al servizio di sviluppatori e operatori che desiderano utilizzarla per creare smart contract & co.

All’interno di Polkadot le operazioni vengono veicolate attraverso un token proprietario chiamato DOT che, così come avviene con altri token concorrenti (si pensi a Bitcoin), è disponibile in misura limitata, pari a 10 milioni di unità.

Aver stabilito un tetto massimo all’emissione dei DOT dovrebbe permettere a questo token di avere un valore sempre più sostenuto, riducendo il rischio di un suo deprezzamento.

In altri termini, considerato che si auspica che nei prossimi mesi sempre più persone utilizzeranno Polkadot, significa che sempre più persone vorranno comprare DOT per realizzare le operazioni sulla rete. E una maggiore domanda a parità di offerta non potrà che comportare un incremento delle quotazioni della criptovaluta.

A sviluppare Polkadot c’è la Fondazione Web3, un gruppo svizzero che si occupa di creare dApp, applicazioni decentralizzate.

come comprare polkadot
Come comprare Polkadot in pochi minuti: scoprilo con la nostra guida esclusiva! (Immagine solo a scopo illustrativo)

Differenze tra Polkadot e Ethereum

Quando si parla di Polkadot la mente corre subito a Ethereum. Ma perché?

Esattamente come avviene per Cardano, chi ha creato Polkadot è stato precedentemente impegnato nella fondazione di Ethereum. E, così come Cardano, anche Polkadot nasce esplicitamente per superare alcuni limiti tipici della rete Ethereum.

Il progetto Polkadot nasce infatti nel 2016 da un’idea di Robert Habermeier, Peter Czaban e Gavin Wood, con quest’ultimo precedentemente impegnato in Ethereum.

I tre hanno avuto l’intuizione di creare Polkadot al fine di arginare i limiti di Ethereum, puntando sulla migliore scalabilità e sull’interoperatività.

In sintesi, Polkadot cerca di rendere processabili molte più operazioni di Ethereum dividendo la propria blockchain in frammenti che sono a loro volta coordinati da una funzione di controllo centrale che cerca di alleggerire il lavoro per la blockchain, realizzando la convalida delle transazioni in una poco tempo rispetto a quanto non avvenga come Ethereum.

Come Cardano, inoltre, Polkadot consente alle varie blockchain di comunicare tra di loro e di interagire, evitando così tutti i problemi legati alla rigidità delle varie catene.

Ecco dunque perché le potenzialità di Polkadot sembrano essere molto elevate. Ed ecco dunque spiegato perché tantissime persone oggi stanno comprando Polkadot nell’auspicio che il valore di DOT possa crescere nel prossimo futuro.

Come funziona Polkadot

Sappiamo molto bene che i tecnicismi annoiano e che se stai leggendo questa guida su come comprare Polkadot vuoi avere indicazioni dirette e concrete su come puoi investire su DOT e ottenere dei guadagni.

Tuttavia, per comprendere pienamente per quale motivo potrebbe essere conveniente investire su Polkadot, non possiamo non sintetizzare quale sia il suo funzionamento. Dalla spiegazione del meccanismo di azione di Polkadot deriva infatti la ragione per cui potrebbe essere utile puntare con convinzione su questo progetto, piuttosto che sulle sue alternative.

Ora, per comprendere in modo rapido ma esaustivo come funziona Polkadot, dobbiamo ricordare che la sua blockchain funziona con una doppia catena:

  • la blockchain principale (o relay chain), dove gira il DOT;
  • le blockchain create dagli utenti (o parachain), personalizzabili dagli stessi e in grado di alimentare la catena principale.

Con questa frammentazione, i fondatori di Polkadot ritengono che le proprie catene siano utilizzabili in maniera molto più celere, senza tuttavia perdere in sicurezza e efficacia.

A beneficiare di questa ripartizione dovrebbero essere anche gli utenti, considerato che le parachain sono fortemente personalizzabili, sulla base delle proprie specifiche inclinazioni ed esigenze.

Rileviamo infine come vi sia anche un terzo elemento che caratterizza l’ecosistema Polkadot, i bridges: si tratta di veri e propri ponti che permettono alla rete Polkadot di interagire con altre blockchain.

dove comprare polkadot
Dove comprare Polkadot senza commissioni: ecco la strada da seguire per un investimento più efficace! (Immagine solo a scopo illustrativo)

Dove comprare Polkadot

Nella prima parte di questa guida su come comprare Polkadot ci siamo soffermati su comprendere che cosa sia questo progetto e quale sia il suo funzionamento.

La lettura di questa parte introduttiva, che potresti aver trovato poco divertente, in realtà è quanto mai utile per valutare la bontà di Polkadot e i suoi punti di forza che potrebbero farti preferire questo ecosistema a quello dei suoi concorrenti.

Ma dove comprare Polkadot?

Per rispondere a questa domanda possiamo sicuramente ricordare come per comprare Polkadot puoi innanzitutto ricorrere a un exchange come Binance o Coinbase. Ovvero, puoi usare una borsa nella quale scambiare Polkadot con altre criptovalute, entrando in possesso di DOT nel tuo wallet.

Tuttavia, l’alternativa che ti consigliamo di seguire è quella di usare un broker CFD. Sai di cosa si tratta?

Come funziona un CFD su Polkadot

I CFD, o contratti per differenza, sono particolari strumenti finanziari il cui valore è ancorato al prezzo di un asset a cui fanno riferimento, il sottostante.

Nel caso di CFD su Polkadot, il prezzo di un contratto sarà più o meno uguale al prezzo di un’unità di DOT. Dunque, nelle ipotesi di aumento dei prezzi di DOT, a crescere saranno anche i valori del CFD relativo. Di contro, nelle ipotesi di flessione dei prezzi di DOT, a diminuire saranno anche i valori del CFD relativo.

Tuttavia, contrariamente a quanto avviene comprando direttamente DOT, in questo caso non c’è alcun effettivo possesso di criptovaluta, ma solamente la tenuta di un rapporto nei confronti della controparte, il broker.

Ora, possiamo immaginare che cosa tu stia pensando se non hai mai avuto precedenti esperienze nel trading online con i CFD. Ovvero, perché devi investire su una criptovaluta attraverso i contratti per differenza in un broker come eToro, se già puoi farlo in maniera diretta mediante un exchange?

Le motivazioni sono piuttosto numerose. Le abbiamo volute sintetizzare individuando le cinque principali:

  • non ci sono costi. Il broker non ti addebiterà alcuna spesa di acquisto o di vendita, perché non vi è alcun passaggio di proprietà dei sottostanti. L’unico onere che pagherai è implicito (lo spread);
  • semplicità. Contrariamente alle piattaforme di exchange, il trading online effettuato tramite broker CFD è intuitivo e ben realizzabile da tutti gli utenti iscritti alla piattaforma, anche se non hanno particolare esperienza;
  • Le procedure utilizzate dai broker online sono sicure e protette. Inoltre, non essendoci alcuna proprietà di token, non correrai il rischio che le tue criptovalute siano smarrite o sottratte da qualche malintenzionato;
  • versatilità. Invece che sperare che il prezzo della criptovaluta cresca, con i CFD puoi guadagnare anche se il mercato scende. Tutto ciò che dovrai fare è infatti comunicare al broker quale sia la direzione che ritieni che il token avrà nel prossimo futuro;
  • potenzialità. Con i broker CFD puoi anche investire con la leva finanziaria, un particolare meccanismo che incrementerà il valore del tuo trade, moltiplicando il capitale movimentato, a parità di fondi.

I benefici del trading online con i CFD dei migliori broker online non sono certamente finiti qui. Per toccarli con mano, ti consigliamo subito di aprire un conto di trading gratis con eToro!

Come comprare Polkadot con eToro

Ora che hai compreso che comprare Polkadot con un broker online è la cosa migliore da fare per massimizzare i vantaggi e la convenienza, cerchiamo di comprendere come riuscirci in pochi minuti con uno dei migliori broker al mondo come eToro.

eToro è il leader mondiale del trading online e del copytrading, un’innovativa modalità di trading che ti consentirà di investire in criptovalute e migliaia di altri asset senza dover necessariamente essere un esperto: ti basterà infatti selezionare i trader che intendi copiare, e il broker si occuperà, gratuitamente e automaticamente, di replicare nel tuo portafoglio le loro operazioni.

Ciò premesso, aprire un conto di trading su eToro è facile e gratuito. Prova a seguire queste istruzioni:

(Immagine solo a scopo illustrativo)
  • inserisci i dati che ti vengono richiesti dal broker: nome utente, e-mail e password;
(Immagine solo a scopo illustrativo)
  • se preferisci, puoi bypassare questa fase collegando il tuo account Google o Facebook;
  • metti i segni di spunta sull’accettazione dei termini e delle condizioni e sulle avvertenze di rischio, sull’informativa sulla privacy e sull’informativa sui cookie.

Se hai fatto correttamente le fasi che sopra abbiamo riassunto, dovresti trovare un’e-mail di eToro nella tua casella di posta elettronica. Apri il messaggio e clicca sul link di verifica che hai ricevuto.

Ebbene, ti troverai subito sul tuo account personale di eToro e potrai navigare in tutte le sezioni della piattaforma in maniera pratica, sicura e senza rischi!

Naturalmente, il tuo conto sarà aperto ma non ancora completato. Pertanto, non potrai né effettuare operazioni di trading reale né versare del denaro.

Per poter iniziare a operare con soldi veri dovrai:

  • cliccare su Completa profilo nel menù a sinistra e terminare l’iter di registrazione (non temere, sono sufficienti pochi minuti e i tuoi documenti di identità);
  • effettuare una ricarica del saldo del tuo conto di trading cliccando su Deposita fondi.

Per il momento, però, accontentiamoci di operare in modalità demo, senza rischi: ci servirà per comprendere come comprare Polkadot.

Per farlo, passa in modalità demo cliccando su Passa a virtuale nella parte sinistra della pagina, dove c’è il menù laterale. Conferma la tua intenzione cliccando ancora su Passa al portafoglio virtuale, nella nuova schermata che apparirà al centro dello schermo.

(Immagine solo a scopo illustrativo)

D’ora in poi opererai con i fondi virtuali di eToro, in un ambiente che è del tutto identico a quello reale, ma che ha la non marginale differenza di essere alimentato esclusivamente con il plafond di denaro che eToro mette a disposizione dei suoi clienti per farli avvicinare con maggiore consapevolezza al trading online, senza rischi.

Per comprare Polkadot con eToro vai nella barra di ricerca che trovi in alto e scrivi Polkadot o DOT.

(Immagine solo a scopo illustrativo)

Clicca poi sull’asset Polkadot/DOT.

Nella nuova scheda di dettaglio vedrai tante informazioni su Polkadot, come ad esempio il grafico e gli strumenti di analisi tecnica, piuttosto che gli aggiornamenti, le statistiche o i messaggi della community in relazione a tale asset.

(Immagine solo a scopo illustrativo)

Se ritieni che sia arrivato il momento di comprare Polkadot clicca su Investi, che trovi sulla parte destra della pagina.

(Immagine solo a scopo illustrativo)

eToro ti metterà a questo punto dinanzi ad alcune scelte. In particolar modo, potrai:

  • aprire una posizione rialzista (Acquista) o ribassista (Vendi), a seconda che tu pensi che il prezzo di Polkadot sia destinato a crescere o a diminuire nel corso dei successivi minuti, ore o giorni;
  • selezionare l’importo che desideri investire, sia in valuta tradizionale (nel nostro caso, dollari statunitensi) che in termini di unità di Polkadot.
(Immagine solo a scopo illustrativo)

Una volta effettuate tali impostazioni, clicca sul tasto di conferma dell’operazione.

Così facendo, permetterai a eToro di aprire la posizione desiderata. Posizione che potrai controllare in qualsiasi momento cliccando su Portafoglio, la voce che si trova nel solito menù a sinistra.

(Immagine solo a scopo illustrativo)

Nella schermata del Portafoglio avrai subito sotto controllo tutte le principali caratteristiche delle posizioni che sono in essere, come ad esempio:

  • le unità acquistate,
  • il prezzo medio di apertura,
  • l’importo investito in valuta fiat,
  • il saldo tra guadagno o perdita, in valori assoluti e percentuali,
  • il controvalore al momento,
  • i prezzi a cui puoi chiudere la transazione.

Se ti dovessi rendere conto che questo è il momento giusto per vendere Polkadot, clicca sul tasto della rotellina che si trova sulla destra.

(Immagine solo a scopo illustrativo)

Vedrai davanti a te diverse opzioni:

  • Apri una nuova transazione ti permetterà di aprire una nuova operazione sullo stesso asset;
  • Chiudi ti permetterà di chiudere la transazione selezionata;
  • Scrivi sulla sua bacheca ti consentirà di scrivere messaggi, riflessioni e indicazioni su questo asset, che potranno poi essere letti dagli altri membri della community;
  • Vedi il grafico ti porterà nella parte tecnica degli strumenti di eToro;
  • Imposta avviso prezzo ti permetterà infine di stabilire dei prezzi di uscita, ricedendo una comunicazione da eToro nel momento in cui il valore dell’asset dovesse toccare uno dei livelli preimpostati.

Considerato che vogliamo chiudere questo cerchio didattico, clicchiamo su Chiudi. Nella nuova schermata, clicchiamo sulla X rossa a destra e, infine, su Chiudi transazione.

(Immagine solo a scopo illustrativo)

Noterai peraltro che in questa schermata eToro ti permetterà di chiudere anche solo una parte dell’operazione, permettendoti così di estinguere parzialmente il controvalore del CFD, e lasciandone in essere una parte residuale qualora tu non voglia recuperare tutta la liquidità da questa operazione.

Come comprare Polkadot con PayPal

Molte persone cercano come comprare Polkadot con PayPal perché hanno letto che quello che è uno dei più noti sistemi di pagamento al mondo avrebbe aperto alle operazioni con le criptovalute.

Ebbene, attualmente non è possibile comprare Polkadot con PayPal, almeno in modo diretto.

Quello che puoi fare – e che ti consigliamo caldamente – è invece comprare Polkadot con PayPal attraverso eToro.

eToro, quale broker professionale sempre attento alle esigenze della propria clientela, accetta infatti PayPal come strumento di pagamento con cui ricaricare il saldo del proprio conto di trading.

Dunque, sebbene non ti sia consentito da PayPal acquistare attraverso la propria piattaforma questa criptovaluta, puoi pur sempre:

  • Aprire un conto di trading con eToro seguendo le indicazioni che sopra abbiamo condiviso;
  • Completare il profilo e cliccare sul pulsante di Deposita fondi;
  • Scegliere PayPal come strumento di versamento e selezionare l’importo che si desidera caricare sul saldo del conto di trading;
  • Confermare l’operazione.

Il trasferimento di fondi dal portafoglio PayPal al conto di trading su eToro avverrà in tempo reale e potrai subito utilizzare i capitali per comprare Polkadot.

Prezzo Polkadot in tempo reale

Se vuoi comprare Polkadot è fondamentale informarsi su quale sia il valore della criptovaluta DOT nel momento in cui compi l’operazione.

Per conoscere il prezzo Polkadot in tempo reale puoi peraltro utilizzare diversi strumenti, ma con un’accortezza: non esiste un prezzo ufficiale di DOT, considerato che ogni exchange e ogni broker possono stabilire i prezzi che ritengono.

Certo, è pur sempre vero che i valori di Polkadot nelle varie borse in cui è quotata questa criptovaluta tendono a convergere (altrimenti le borse con i valori meno convenienti non sarebbero utilizzate da tanti utenti), ma è pur sempre opportuno rammentare che non c’è un prezzo di riferimento fisso e omogeneo.

Proprio per questo motivo il nostro consiglio è quello di verificare il prezzo di Polkadot in tempo reale direttamente presso il broker che si intende utilizzare per la successiva operazione di acquisto.

E, se te lo stai domandando, eToro ti permetterà di controllare in qualsiasi momento, gratuitamente, il prezzo al quale sta quotando questo asset!

Se invece desideri verificare quale sia un prezzo stimato di Polkadot tra i vari exchange, puoi ricorrere al servizio di alcune piattaforme terze, come coinmarketcap.com.

comprare dot
Conviene comprare DOT (Polkadot) oggi? Scopriamolo insieme! (Immagine solo a scopo illustrativo)

Conviene comprare Polkadot?

Ma, a margine di questa guida, possiamo dire se conviene comprare Polkadot o no?

Naturalmente, non è possibile fornire una risposta precisa e puntuale a questa domanda, considerato che le riflessioni che dovrebbero essere compiute in tale ambito sono davvero numerose.

Prima di tutto, è bene ricordare che tutti gli investimenti in criptovalute sono piuttosto rischiosi.

Questo non vuol dire certamente che tu li debba necessariamente evitare, ma più semplicemente che debba tenere conto della loro volatilità nel momento in cui formuli la strategia di trading: il prezzo di Polkadot può infatti variare rapidamente anche nell’arco di pochi minuti, e questo potrebbe portarti a perdite inattese.

Dunque, il nostro primo consiglio è quello di destinare alle criptovalute una piccola parte del tuo capitale, equivalente – in sintesi – a ciò che puoi permetterti di perdere, in tutto o in parte.

Ciò premesso, è altresì evidente come l’attenzione nei confronti di Polkadot stia crescendo in maniera convinta e costante.

Gli operatori del mercato delle criptovalute e della blockchain sono infatti sempre più orientati lungo la strada delle blockchain di terza generazione, come Polkadot, convinti che sia questa la nuova frontiera delle blockchain.

Dunque, se questa tendenza verrà confermata, tutti i progetti che sono oggi in grado di presentare dei piani innovativi e efficaci nel segmento saranno premiati con un utilizzo sempre più intenso delle proprie tecnologie e, di conseguenza, con richieste sempre più importanti per i token proprietari, come DOT.

Per questo motivo riteniamo di esprimere delle previsioni particolarmente positive su Polkadot, Cardano e per Ethereum: tre blockchain che anche nei prossimi anni dovrebbero garantire le attese dimostrazioni di efficacia e di efficienza, e che riteniamo possano costituire un vero e proprio punto di riferimento per tutti coloro i quali desiderano sviluppare i propri contratti e le proprie applicazioni sulla blockchain.

Se desiderai saperne di più sul progetto Polkadot e su come comprare DOT, puoi sempre contattarci lasciando un commento a questo post: saremo lieti di fornire ogni indicazione e chiarimento per rendere sempre più consapevole il tuo trade!

 

disclaimer etoro