Criptovaluta Squid Game: storia, truffa e valore oggi

La criptovaluta Squid Game è una moneta digitale che è stata introdotta nel 2017 sull’onda del successo della nota serie tv coreana. La criptovaluta, come Bitcoin, nasceva per essere utilizzata per effettuare pagamenti online e per essere scambiata in dollari o con altre valute tradizionali. Ma come sono andate davvero le cose? E perché oggi si parla di criptovaluta Squid Game come di una truffa?

Criptovaluta Squid Game

Criptovaluta Squid Game è una truffa? Molti investitori si stanno chiedendo se questa criptovaluta sia davvero una frode o meno. Dopo tutto, non c’è nulla di concreto che la supporti. Non c’è alcun team di sviluppatori, nessun sito web ufficiale e non sembra esserci alcun modo per acquistarla o venderla. Insomma, gli elementi per ergerla a una truffa ci sono tutti, sebbene non spetti naturalmente a noi etichettare un progetto blockchain con questo termine, ma solamente alla giustizia italiana o internazionale.

Tuttavia, molti investitori al momento del lancio ritenevano Squid Game una valuta con un grande potenziale. Lanciata da uno sviluppatore anonimo conosciuto solo come “Mr. Squiddy”, nel white paper la valuta dichiarò che il proprio obiettivo era quello di creare uno strumento di pagamento che fosse accessibile a tutti e che potesse essere utilizzata per comprare e vendere prodotti e servizi. Ma che fine ha fatto la cripto Squid Game?

Criptovaluta Squid Game truffa

La criptovaluta Squid Game è un progetto piuttosto oscuro che ha iniziato a circolare nel 2018. La truffa riguardava la vendita di un gioco chiamato “Squid Game”, che però non esisteva  nella realtà: prima che il web si accorgesse della cosa, gli sviluppatori hanno raccolto circa 2 milioni di dollari dai primi investitori, prima di scomparire nel nulla. Oggi, la criptovaluta Squid Game è considerata un fallimento e non vale praticamente nulla.

Inizialmente, dunque, Squid Game era un progetto di gioco blockchain. L’idea era quella di consentire agli utenti di acquistare e vendere degli oggetti digitali, di fantasia, sulla catena a blocchi, in maniera non dissimile a quanto facevano altri progetti di cripto-game. L’oggetto digitale della compravendita, rappresentato principalmente da dei token che raffiguravano dei personaggi, avrebbe poi potuto essere utilizzato per generare ricavi tramite gaming o altri strumenti.

Il progetto ha raccolto rapidamente l’attenzione della comunità del cripto-squid game, che ha investito alcuni milioni di dollari nel progetto. Sfortunatamente, non sono mai stati sviluppati nè giochi nè token con valore reale. Gli investitori non hanno mai visto indietro il denaro speso nel progetto e tutti i tentativi successivi per rintracciare gli sviluppatori sono stati vani. Insomma, chi ha lucrato su questo progetto è scomparso con tuttii soldi, lasciando la comunità del cripto-game a bocca asciutta.

Oggi, Squid Game è considerato un fallimento totale. I token non hanno alcun valore e nessuno sta sviluppando ulteriormente il progetto. C’è però una cosa che ha lasciato in eredità: una lezione da imparare.

Criptovaluta Squid Game valore oggi

Criptovaluta Squid Game è una truffa? Secondo alcuni esperti di criptovalute, sì. Ma qual è il suo valore oggi?

La risposta è molto semplice: la criptovaluta non vale nulla ed è considerata una delle più grandi fregature in ambito di criptovalute. Dunque, tutto quello che è stato creato intorno a questo progetto si è rivelato un vero e proprio buco nell’acqua, dai siti web ai profili social. A parte questa superficiale parvenza di affidabilità, il progetto si reggeva sul nulla: non c’erano sostenitori o investitori dietro la criptovaluta, nè sponsor o partner…