Sempre più persone si sono messe alla ricerca di criptovalute emergenti 2022 nella speranza di trovare il giusto cavallo su cui puntare. Tuttavia, con centinaia di alternative a disposizione, non è certo semplice individuare la valuta digitale che potrebbe fare il botto nei prossimi mesi.

Proprio per questo motivo abbiamo cercato di facilitare il compito di tutti i nostri lettori individuando quelle che, a nostro giudizio, sono le 10 criptovalute emergenti più promettenti da qui a fine anno.

Rompiamo dunque gli indugi e iniziamo subito con l’analisi della nostra personalissima top ten!

OmiseGo

OmiseGo è un token ERC-20 che nasce su un progetto complesso, costituito da un wallet di tipo white label e una piattaforma di smart contract. L’obiettivo della sua iniziativa è quello di incentivare i pagamenti peer-to-peer mediante blockchain. OmiseGo non è pertanto una valuta oggetto di transazione, bensì un token da utilizzarsi un piattaforma per il libero mercato.

Cosmos

Cosmos è una criptovaluta di riferimento di un sistema di blockchain scalabili e interoperative, attraverso cui è possibile è possibile creare una serie di applicazioni innovative. Il progetto propone pertanto a tutti gli interessati un’infrastruttura per le reti decentralizzate di tipo blockchain.

Battle Infinity

Tra le criptovalute emergenti del 2022 non possiamo non citare anche Battle Infinity, una piattaforma di crypto gaming che si trova nel Metaverso e che è in grado di assicurare alla propria utenza una serie di funzioni play-to-earn sempre più sofisticate. Presto Battle Infinity lancerà il suo primo crypto gaming basato su NFT e molti si stanno avvicinando con crescente interesse alle sue opportunità.

Lucky Block

Lucky Block è un’altra piattaforma di gioco online che si trova sulla Binance Smart Chain, dove – peraltro – tanti altri progetti di rilievo stanno sbarcando. Sfruttando le potenzialità della blockchain Lucky Block ambisce a farci divertire e guadagnare allo stesso tempo. Ci riuscirà?

Algorand

Algorand è una criptovaluta su blockchain che, nel suo white paper, ambisce a candidarsi ad essere uno dei progetti più sicuri, scalabili e decentralizzati dell’ecosistema criptovalutario. Con tali auspici, la piattaforma che costituisce il cuore del proprio progetto garantisce già il pieno supporto a funzionalità di smart contract. L’algoritmo del consenso è un proof-of-stake.

Maker

Maker è una piattaforma decentralizzata (DAO) basata su Ethereum, utile per realizzare smart contract e altre applicazioni innovative su blockchain. Al suo interno c’è un token, omonimo, che sta acquistando sempre più popolarità.

IOTA

IOTA è un progetto open source che è composto da un token crittografico di nuova generazione. Essendo già integralmente distribuito non è più minabile, come invece avviene con la generalità delle altre principali criptovalute, come Bitcoin. L’obiettivo di IOTA è quello di essere utilizzabile nell’Internet of Things, alimentando così le transazioni all’interno dell’IoT.

DeFi Coin

DeFi Coin è il token digitale del progetto DeFi Swap, un exchange decentralizzato che supporta numerose conversioni istantanee, oltre ad attività di yield farming, staking e altri servizi. DeFi Coin è una presenza costante nei siti degli analisti e degli esperti di criptovalute nel momento in cui si deve individuare una top ten di migliori criptovalute emergenti per il 2022. Potevamo forse essere da meno?

Binance Coin

Anche se non è una vera e propria valuta emergente, bensì una valuta già emersa, Binance Coin è sicuramente un asset che merita di essere sottolineato in questa classifica delle migliori criptovalute del 2022 considerato la sua crescente importanza. Come suggerisce il suo nome, Binance Coin è il token dell’exchange Binance, utilizzabile per il compimento delle transazioni al suo interno.

Come avviene con altri token, ha però finito con l’avere un valore che va ben al di là della funzionalità all’interno della piattaforma omonima.

NEO

NEO è un token parte dell’ecosistema della blockchain omonima, fulcro di un progetto open-source che mira a creare una rete scalabile di applicazioni decrentralizzate. Molta parte dell’attrattività di NEO è legata all’efficienza del suo progetto, che ambisce a sfidare Ethereum sullo stesso campo della smart economy.

E tu che ne pensi? Qual è la tua criptovaluta emergente preferita?