Il Metaverso è un concetto di spazio online, 3D e virtuale, che collega gli utenti in tutti gli aspetti della loro vita.

In sostanza, il concetto di Metaverso può essere inteso come un’enorme infrastruttura composta da mondi virtuali interconnessi tra loro e accessibili attraverso un’interfaccia comune, il browser, che incorpora elementi sia 2D che 3D in una sorta di Internet immersivo.

Non esiste quindi una singola entità chiamata Metaverso, ma più entità che si integrano a vicenda attraverso la virtualizzazione e gli strumenti web 3D che saranno incorporati nel nostro ambiente e diventeranno parte della nostra vita.

Dove nasce il Metaverso

Il concetto di Metaverso è stato sviluppato per la prima volta nel romanzo di fantascienza Snow Crash di Neal Stephenson. Tuttavia, sebbene l’idea di un Metaverso sia stata solo una finzione in passato, sembra che le cose siano ora ben diverse, e che questo universo parallelo possa diventare una realtà in futuro.

Come funziona il Metaverso

Il Metaverso sfrutterà la realtà aumentata, in cui ogni utente potrà controllare un personaggio o un avatar.

Ad esempio, si potrà partecipare a una riunione in realtà mista utilizzando un visore Oculus VR nel proprio ufficio virtuale, terminare il lavoro e rilassarsi con un gioco basato sulla blockchain, per poi gestire il proprio portafoglio di criptovalute e le proprie finanze. Il tutto, all’interno del Metaverso.

Ciò che distingue il Metaverso dall’attuale Internet mobile è soprattutto la dimensione che potremmo definire di “co-presenza”, ovvero la capacità di percepire la propria presenza con quella degli altri all’interno dello stesso spazio digitale. Una sorta di spazio sensoriale digitale con profondità tridimensionale, diverso dallo spazio digitale appiattito in 2D in cui si muovono le attuali tecnologie e piattaforme. In questo spazio digitale 3D, gli utenti possono muoversi liberamente per viverlo ed esplorarlo in modo più naturale e simile alla nostra esperienza fisica.

Alcuni aspetti del Metaverso sono già presenti nei mondi di gioco virtuali esistenti. Giochi come Second Life e Fortnite, o strumenti sociali nel mondo del lavoro. Sebbene queste applicazioni non siano il Metaverso, vi si avvicinano molto.

Ciò premesso, oltre a supportare i giochi o i social media, il Metaverso combinerà economie, identità digitali, governance decentralizzata e altre applicazioni. Già oggi, la creazione di utenti combinata con la proprietà di oggetti di valore e denaro sta contribuendo allo sviluppo di un Metaverso unico. Queste capacità conferiscono alla blockchain un grande potenziale per alimentare questa tecnologia futura.

A cosa serve il Metaverso

Dopo la rivoluzione degli smartphone, molte grandi aziende tecnologiche ritengono che il Metaverso possa essere la nuova rivoluzione digitale.

Ecco alcune applicazioni:

  • Videoconferenze, lavoro condiviso
  • Istruzione, visite guidate virtuali ai monumenti
  • Shopping immersivo ed esperienziale
  • Acquisto di case a distanza
  • Turismo a distanza
  • Feste, cerimonie virtuali
  • Animali domestici virtuali
  • Sport in realtà virtuale.